La discarica di Brissogne

classificata per rifiuti non pericolosi – rifiuti urbani dal D.Lgs 36/2003
  ex discarica di 1° categoria ai sensi della Deliberazione del Comitato Interministeriale del 27 luglio 1984

Tipologia di rifiuti smaltiti

L’articolo 7 n°36 del Decreto Legislativo 13 gennaio 2003 dispone che la discarica di Brissogne possa unicamente trattare lo smaltimento di rifiuti urbani che residuano da attività di pretrattamento. 

Non possono perciò essere collocati rifiuti urbani indifferenziati che non siano nella fase di gestione transitoria del Centro Regionale, come previsto dagli standard regionali.

Fino all’avvio del nuovo impianto di gestione, è possibile raccogliere i rifiuti indifferenziati a condizione che si sia raggiunto l’obiettivo del 65% della raccolta differenziata del 65%, nel rispetto del limite dell’Indice Respirometrico Dinamico (IRD) previsto nella Circolare del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n°17669 del 14 dicembre 2017.