NASCE ENVAL, LA NUOVA SOCIETA’ CHE SI OCCUPERA’ DELLA GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI URBANI DELLA VALLE D’AOSTA   

 Innovazione, sostenibilità ambientale e concertazione con l’intera comunità valdostana

Aosta, 9 ottobre 2019 – Conoscenza del territorio, utilizzo della migliore tecnologia di settore disponibile, adozione di sistemi di gestione dei rifiuti consolidati, performanti ed efficienti sotto il profilo ambientale: queste le credenziali proprie di Enval S.r.l., il nuovo soggetto giuridico costituito dalla Rea Dalmine S.p.A., società appartenente al Gruppo Greenthesis, dalla F.lli Ronc S.r.l. e dalla Cesaro Mac. Import S.r.l., ossia le stesse tre realtà facenti parte dell’Associazione Temporanea di Imprese, con Rea Dalmine S.p.A. quale capogruppo, che è risultata vincitrice della gara indetta dalla Regione Valle d’Aosta avente ad oggetto lo svolgimento in concessione, a decorrere dal 2020 e per i successivi 17 anni, del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani della Regione medesima.

La nuova società, che dal prossimo 2 gennaio, subentrando alla Valeco S.p.A. nella conduzione del Centro regionale di Brissogne per il trattamento dei rifiuti urbani, si occuperà in chiave moderna della gestione del servizio, è stata ufficialmente presentata questa mattina in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Antonio Romei, Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Enval S.r.l., Vincenzo Cimini, Amministratore Delegato di Greenthesis S.p.A., e Roberto Cavallo, Amministratore Delegato della Cooperativa ERICA (operatore di riferimento in Italia nell’ambito della comunicazione e informazione sui temi ambientali) che ha presentato il naming e il logo della nuova realtà valdostana e che ne curerà le varie azioni comunicative.

Enval S.r.l. riunisce in un unico soggetto, integrandoli tra loro, gli elementi distintivi e i punti di forza di ciascuno dei tre soci: l’esperienza, la competenza di settore e la capacità organizzativa del Gruppo Greenthesis, leader in Italia nella fornitura dei servizi di trattamento, recupero, valorizzazione e smaltimento dei rifiuti ed in quello delle bonifiche ambientali, per il tramite della Rea Dalmine S.p.A., gestore dell’impianto modello di termovalorizzazione situato a Dalmine (BG); il know how tecnico e le competenze ingegneristiche in campo ambientale e nelle energie rinnovabili della F.lli Ronc S.r.l., che con successo opera nel territorio valdostano da quasi quarant’anni; la qualità, l’affidabilità e gli elevati standard prestazionali dei sistemi impiantistici e delle macchine forniti della Cesaro Mac. Import S.r.l., operatore globale nel comparto delle tecnologie a servizio dell’ambiente.

A presiedere la società è il Dott. Antonio Romei, manager di comprovata e riconosciuta esperienza che in oltre trent’anni di carriera ha ricoperto importanti ruoli dirigenziali in alcune delle maggiori realtà italiane attive nel settore del waste management.

La concessione, che prevede la riorganizzazione operativa e funzionale del Centro di Brissogne, la realizzazione di nuovi impianti per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, il recupero delle frazioni valorizzabili e lo smaltimento delle componenti residuali, si articolerà in due fasi distinte: la prima, della durata di 2 anni, durante la quale il Centro di Brissogne verrà gestito in continuità con l’attuale modello operativo-gestionale e verranno costruiti i nuovi impianti; la seconda, della durata di 15 anni, durante la quale il Centro verrà viceversa gestito secondo la nuova configurazione impiantistica così come prevista nel Progetto risultato aggiudicatario del bando di gara.

Tra le azioni di rilievo volte alla riorganizzazione del Centro vi sono la realizzazione di un impianto per la trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati, di un impianto di trattamento dei rifiuti organici, di un nuovo capannone destinato all’installazione del sistema di selezione del multimateriale a prevalente base plastica, nonché la riconversione funzionale dell’attuale edificio in cui avviene l’attività di compattazione.

Sul piano comunicativo, al fine della più ampia conoscenza possibile, sono in fase di organizzazione 14 appositi incontri sull’intero territorio valdostano i cui contenuti saranno concordati con la struttura regionale competente al fine di renderli coerenti e coordinati con il Piano regionale di gestione dei rifiuti ed il Programma regionale di prevenzione dei rifiuti. Tali incontri saranno rivolti a tutti i soggetti istituzionali (enti locali, istituzioni scolastiche, gestori del ciclo dei rifiuti, associazioni di categoria, ecc.), nonché all’intera collettività interessata.

In aggiunta, ulteriori momenti concertativi saranno previsti, in accordo con la Regione, per assicurare i necessari approfondimenti anche sulla base delle suggestioni che emergeranno nel primo ciclo di incontri.

Nel corso di ogni incontro verrà dato ampio spazio alla presentazione del progetto e i tecnici saranno a disposizione per rispondere alle domande dei partecipanti.

Enval – spiega il Presidente Antonio Romei – è un importante passo avanti nella gestione dei rifiuti in Valle D’Aosta. La società punta infatti su un nuovo modello gestionale che consentirà di integrare il Centro trattamento rifiuti di Brissogne con il territorio circostante, rendendolo sinergico alle altre attività presenti sul territorio stesso. La vocazione alla qualità, che costituisce uno dei principi fondanti di Enval, permetterà di ridurre al minimo i rifiuti smaltiti in discarica, privilegiando, invece, operazioni di recupero e riciclo, il tutto in perfetta aderenza ai paradigmi dell’economia circolare”.

Materiali e approfondimenti per la stampa

Il Consiglio di Amministrazione

Le aziende che hanno fondato ENVAL: REA DALMINE, F.lli Ronc, Cesaro Mac. Import.

La presentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *